Informazioni normative

  1. Politica in materia di diritti di voto e di engagement degli azionisti
  2. Politica in materia di conflitti di interessi
  3. Politica di "best execution"
  4. Procedura di gestione dei reclami dei clienti
  5. Politica retributiva
  6. Politica di sostenibilità
  7. Summary of investors’ rights

1. Politica in materia di diritti di voto e di engagement degli azionisti

La presente Politica descrive i principi generali applicabili all'esercizio dei diritti di voto connessi ai titoli detenuti negli organismi d'investimento collettivo gestiti da RAM Active Investments (Europe) SA e relativi ai titoli emessi da società aventi sede legale nell'Unione europea (la "UE") e le cui azioni sono ammesse alla negoziazione in un mercato regolamentato ubicato o operante nell'UE.

La presente Politica è soggetta ai requisiti di governance locale e tiene conto anche delle disposizioni pertinenti della legge lussemburghese del 1° agosto 2019 relativa all'esercizio di taluni diritti degli azionisti in occasione delle assemblee generali delle società quotate.

Principi di engagement: per engagement (o coinvolgimento) degli azionisti si fa generalmente riferimento al monitoraggio attivo delle società da parte degli azionisti, i quali intavolano un dialogo costruttivo con il consiglio della società e utilizzano i loro diritti di azionisti, incluso il diritto di voto, per migliorare la governance e le performance finanziarie della società. In linea di principio, RAM ritiene che l'esercizio dei diritti di voto e gli aspetti legati all'engagement degli azionisti riflettano i migliori interessi dell'organismo d'investimento collettivo pertinente e dei suoi investitori.

Riconoscendo il valore delle diverse forme di engagement, RAM dà priorità all'engagement collaborativo ove possibile e combina questi engagement con quelli individuali. In tali circostanze, RAM assumerà un ruolo attivo nell'engagement collaborativo sotto forma di (co-)leadership. Anche se potrebbe utilizzare piattaforme per l'engagement collaborativo, RAM non esternalizzerà le proprie responsabilità di engagement a terze parti.

Intavolare un dialogo costruttivo con le società in cui investono gli organismi d'investimento collettivo risulta più efficace che escludere le società dall'universo d'investimento. Se l'engagement non porta ai cambiamenti auspicati, RAM può decidere di escludere una società dal suo universo d'investimento. RAM monitora i flussi di notizie per individuare eventuali violazioni del Global Compact delle Nazioni Unite. I principi del Global Compact delle Nazioni Unite coprono un'ampia varietà di norme di comportamento aziendale di base in materia ambientale, sociale e di governance (ESG).

Le attività di engagement iniziano solitamente con la spiegazione degli obiettivi di engagement al dipartimento preposto alle Relazioni con gli investitori di una società tramite e-mail, lettera o telefonata, a cui fanno seguito teleconferenze o incontri con esperti tecnici. A seconda dell'importanza che la questione riveste per l'azienda, anche il senior management (segretario del consiglio di amministrazione, CFO, COO o CEO) può partecipare alle discussioni. Infine, se il dipartimento preposto alle Relazioni con gli investitori non risponde a un invito di engagement, RAM si rivolge direttamente al senior management.

Le attività di engagement di RAM sono sottoposte a revisione annuale condotta da un revisore interno che verifica i controlli di engagement. La Politica in materia di engagement di RAM sarà sottoposta a regolari attività di verifica da parte del comitato SRI & CSR della società. Gli investitori dell'organismo d'investimento collettivo ricevono informazioni complete e dettagliate su tutte le attività di engagement che possono essere trattate come riservate.

Principi del voto per delega: RAM si impegna a promuovere una politica di azionariato attivo. RAM sostiene prassi aziendali sostenibili e una corporate governance corretta, un aspetto essenziale per la creazione di valore a lungo termine per gli azionisti.

RAM mantiene una strategia adeguata ed efficace per determinare i tempi e le modalità di esercizio dei diritti di voto connessi agli strumenti detenuti nel portafoglio dell'organismo d'investimento collettivo pertinente, a esclusivo beneficio dell'organismo d'investimento collettivo pertinente e dei suoi investitori. RAM assicura che non venga esercitata alcuna influenza significativa attraverso i diritti di voto connessi agli strumenti detenuti nei diversi portafogli sotto il suo controllo finale.

Ambito di applicazione del voto per delega: RAM ha adottato linee guida in materia di voto volte ad assicurare che i voti per delega siano espressi nel miglior interesse degli investitori.


RAM concentra i propri sforzi sulle posizioni di entità significativa detenute nell'ambito del suo patrimonio gestito e partecipa in modo efficiente ed efficace alle assemblee degli azionisti delle società in cui gli organismi d'investimento collettivo di RAM detengono una quota significativa di capitale. I criteri di voto possono evolvere via via che RAM attua e testa la piena integrazione del processo di voto per delega.


Linee guida del voto per delega: la politica di RAM è quella di votare principalmente sulle proposte degli azionisti seguendo le indicazioni dei consulenti di voto favorevoli ai criteri ESG.


La decisione di RAM di mantenere i servizi dei consulenti di voto favorevoli ai criteri ESG si basa principalmente sulla convinzione che i servizi forniti, soggetti alla supervisione di RAM, producono generalmente decisioni di voto per delega che corrispondono ai migliori interessi economici sostenibili della posizione e di conseguenza dell'organismo d'investimento collettivo e dei suoi investitori.

RAM mantiene la piena discrezionalità sul processo di voto e sui voti espressi. RAM può infatti esprimere voti su posizioni non in linea con la consulenza ESG laddove ritenga che ciò sia nel migliore interesse economico sostenibile dell'organismo d'investimento collettivo e dei suoi investitori. In tutti i casi, RAM conserverà una registrazione scritta della decisione di voto.

Processo di voto per delega: RAM ha concluso un contratto con un fornitore di servizi indipendente per gestire il processo amministrativo di esecuzione del voto per delega dei titoli detenuti dagli organismi d'investimento collettivo gestiti da RAM.

Si fa notare che i voti vengono espressi in conformità con la politica sui conflitti di interessi al fine di identificare, prevenire e gestire eventuali conflitti di interessi. I voti saranno esercitati in relazione alle azioni disponibili presso le banche depositarie degli organismi d'investimento collettivo gestiti al momento dell'assemblea generale.

Per ottenere maggiori informazioni, si prega di effettuare una richiesta via email qui.

Implementazione annuale: attraverso il sito web, RAM pubblica annualmente l'implementazione della Politica in materia di diritti di voto e di engagement degli azionisti. Si veda l'ultimo rapporto di voto qui e il rapporto di impegno qui.

 

2. Politica in materia di conflitti di interessi

Quale principio generale, gli amministratori e i dipendenti di tutte le società del gruppo RAM devono agire sempre nel miglior interesse degli investitori dei Fondi RAM. La politica di RAM consiste nell'adottare tutte le misure ragionevolmente necessarie per mantenere e operare un efficace sistema organizzativo e amministrativo volto a individuare e a gestire i conflitti rilevanti. Nella condotta delle proprie operazioni, la società si attiene al principio che prevede un'equa gestione dei conflitti di interessi, sia tra se stessa e i Fondi gestiti (investitori inclusi) sia tra un Fondo e un altro (compresi i rispettivi investitori). L'obiettivo è prendere tutte le misure ragionevolmente necessarie per individuare e gestire adeguatamente i conflitti di interessi che potrebbero arrecare un pregiudizio agli interessi dei Fondi e dei rispettivi investitori.

La dirigenza ha la responsabilità di assicurare che i sistemi, i controlli e le procedure siano adeguati a individuare e gestire i conflitti di interessi. Il team di Compliance assiste nell'individuazione e nel monitoraggio dei conflitti di interessi esistenti e potenziali. La politica in materia di conflitti di interessi è disponibile su richiesta cliccando su questo link

 

3. Politica di "best execution"

La Direttiva relativa ai mercati degli strumenti finanziari ("MiFID") richiede a tutte le società d'investimento di prendere tutte le misure ragionevolmente necessarie per ottenere il miglior risultato possibile dall'esecuzione di ordini per conto dei clienti.

Nell'ambito della propria attività di gestione di fondi UCITS, RAM Active Investments SA ("RAM") ha stabilito e attuato una politica di "best execution" che definisce i provvedimenti più importanti e/o rilevanti che ha adottato per rispettare l'obbligo di esecuzione alle migliori condizioni.

Questa procedura individua i criteri per la selezione delle migliori sedi di esecuzione, che vengono continuamente rivisti dai dirigenti RAM. La procedura sarà inoltre estesa ulteriormente alla selezione di nuovi broker e alla valutazione dei broker esistenti, la cui copertura sarà assegnata a un apposito Comitato costituito da esponenti del management di RAM e delle funzioni di Middle Office e di Compliance. Il Comitato si riunirà con frequenza semestrale con l'incarico di decidere quali nuovi broker inserire nell'elenco di intermediari autorizzati di RAM sulla base della reputazione, delle risorse tecniche e umane, delle commissioni e della trasparenza, della capacità di fornire i migliori risultati sulla base della politica di "best execution", nonché di criteri tecnologici e tecnici quali l'accesso a diversi mercati, connessioni FIX, ecc.

RAM seleziona accuratamente le proprie controparti, puntando sempre a ottimizzare i costi e i servizi offerti agli investitori.

In qualità di Gestore degli investimenti, RAM deve prendere tutte le misure sufficientemente necessarie per ottenere i migliori risultati possibili per gli organismi d'investimento collettivo. Quest'obbligo, noto come dovere di "best execution", deve tener conto di:

  • prezzo,
  • costi,
  • rapidità,
  • probabilità di esecuzione e di regolamento,
  • dimensioni e natura dell'ordine o qualsiasi altra considerazione pertinente ai fini della sua esecuzione.

Nel determinare l'importanza relativa di ciascuno dei precedenti fattori, il Gestore degli investimenti prende in considerazione i seguenti criteri di "best execution":

  • gli obiettivi, la politica d'investimento e i rischi specifici dell'organismo d'investimento collettivo, come indicati nel prospetto informativo;
  • le caratteristiche dell'ordine;
  • le caratteristiche degli strumenti finanziari che costituiscono l'oggetto dell'ordine;
  • le caratteristiche delle sedi di esecuzione verso le quali l'ordine può essere indirizzato.

 RAM non ha stipulato accordi di "soft commission" con le sue controparti.

4. Procedura di gestione dei reclami dei clienti

Prestiamo particolare attenzione alla soddisfazione dei nostri investitori e attribuiamo la massima priorità alla tutela dei loro interessi. Di conseguenza, e ai sensi dei requisiti regolamentari applicabili, abbiamo stabilito una procedura semplice e rapida per offrire ai nostri investitori la possibilità di contattare facilmente il team manageriale, qualora sentano il bisogno o il desiderio di esprimere insoddisfazione riguardo alla qualità o alla prestazione dei servizi offerti da RAM Active Investments SA, dai suoi dipendenti e/o dai fornitori di servizi dei Fondi. Pertanto, vi invitiamo a comunicarci gratuitamente la vostra insoddisfazione e più in generale qualsiasi reclamo desideriate avanzare inviando un'email attraverso questo link. Riceverete conferma di ricezione del vostro reclamo entro 2 giorni lavorativi dalla sua trasmissione a RAM Active Investments SA, che provvederà a rispondere entro 5 giorni lavorativi dalla data di ricezione, a meno che il reclamo non richieda un'indagine più approfondita, nel qual caso ve ne sarà data tempestiva comunicazione. Gli investitori possono consultare la descrizione completa della politica di gestione dei reclami di RAM Active Investments SA su semplice richiesta inviando un'email attraverso il link precedentemente riportato.

Laddove, per qualsivoglia ragione, la procedura di gestione dei reclami non dovesse risultare in una risposta soddisfacente, è possibile contattare l'autorità di vigilanza lussemburghese, la Commission de Surveillance du Secteur Financier, ai fini di una composizione extragiudiziale del reclamo. La procedura dettagliata è disponibile sul sito http://www.cssf.lu/en/consumer/complaints.

5. Politica retributiva

Quale società debitamente autorizzata alla gestione di fondi UCITS, RAM Active Investments (Europe) SA è tenuta a fornire informazioni dettagliate sulla propria politica retributiva. Tali informazioni dettagliate sono disponibili cliccando su questo link.

6. Politica di sostenibilità

In qualità di Asset Manager, RAM Active Investments (Europe) SA è tenuto a pubblicare la sua policy di Sostenibilità, come richiesto dal REGOLAMENTO 2019/2088 relativo all’informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari. La policy è disponibile qui.

7. Summary of investors’ rights

In allegato trovate il riassunto dei diritti degli investitori (qui).